Carta Identità - maggiorenni , minorenni

Minorenni

La carta d'identità è il documento rilasciato dallo Stato italiano tramite i Comuni che attesta l'identità della persona.
Equivale al passaporto ai fini dell'espatrio negli Stati membri dell'Unione Europea e in quelli con i quali vigono particolari accordi internazionali (per i soli cittadini italiani).
Per maggiori e più dettagliate informazioni sulla tipologia di documenti necessari per viaggiare all'estero, è possibile consultare il sito internet del Ministero degli Affari Esteri a questo link: http://www.viaggiaresicuri.it/

Adempimenti: 

La legge n. 106 del 12 luglio 2011 (di conversione del Decreto-Legge n. 70 del 13 maggio 2011) ha soppresso il limite minimo dei quindici anni di età che era necessario per il rilascio della carta di identità.
La nuova legge ha stabilito una validità temporale della carta d'identità diversa a seconda dell’età del minore, in analogia con la durata del passaporto:

  • per i minori di età INFERIORE a 3 anni la carta d’identità ha una validità di 3 anni
  • per i minori da 3 a 18 anni la carta d’identità ha una validità di 5 anni.

La carta d’identità sostituisce il certificato di nascita e cittadinanza con fotografia, che dal 27 maggio 2011 non sarà più rilasciato. I certificati di nascita rilasciati dalla Questura già in possesso dei bambini sono comunque validi fino alla loro scadenza.
La carta d’identità viene fatta firmare al minore a partire dai 12 anni di età compiuti, fatti salvi i casi d’impossibilità a firmare (per invalidità e altri casi simili).

MODALITA' DI RILASCIO DELLA CARTA DI IDENTITA'
I minori devono essere accompagnati da entrambi i genitori, muniti di un proprio documento di riconoscimento e devono presentare allo sportello:
- due foto tessere uguali e recenti, a capo scoperto, stampate su idonea carta fotografica, che non si alteri nel tempo;
- eventuale documento di identificazione già in possesso; in mancanza, l'identificazione avviene mediante i genitori.
In caso di grave impedimento di uno dei genitori, è possibile presentare una dichiarazione firmata di assenso del genitore assente, con allegata la fotocopia di un documento di identità.

Rilascio della carta d’identità ai minori di cittadinanza straniera
Nel caso di rilascio della carta d’identità ai minori di cittadinanza straniera, è necessaria la presenza di almeno un genitore, unitamente al passaporto del minore. La qualità di genitore deve essere correttamente registrata all'anagrafe comunale. Anche in questo caso servono due foto tessere del minore.
Occorre inoltre che il minore sia titolare di permesso di soggiorno in corso di validità o che lo stesso figuri iscritto sul permesso di soggiorno del genitore registrato all'anagrafe comunale.
Non è necessaria la dichiarazione di assenso alla validità per l’espatrio in quanto il documento rilasciato non costituisce titolo per l’espatrio.

NOTE

La carta di identità per l'espatrio rilasciata ai minori di anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci (Decreto Legge 24.1.2012, n. 1). Per il minore di anni 14, l'uso della carta di identità valida per l'espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori. Nel caso in cui lo stesso non viaggi con uno dei genitori, è necessario che venga menzionato il nome della persona e della compagnia di trasporto a cui il minore sarà affidato, su un modulo di assenso convalidato dalla Questura di Brescia.

Validità per l'espatrio:
- entrambi i genitori, con documento di identità valido
- in caso di irreperibilità di uno dei genitori: autorizzazione del Giudice Tutelare, da richiedere presso il Tribunale
- in caso di decesso di un genitore: assenso del genitore vivente.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
R.D. 18.6.1931, n. 773;
R.D. 6.5.1940, n. 635;
D.P.R. 30.12.1965, n. 1656;
L. 16.1. 2003 (modifica all'art. 3 della legge 1185/1967);
D.P.R. 6.8.1974, n. 649;
D.L. 25.6.2008, N. 112;
D.L. 13.5.2011, 70;
D.L. 24.1.2012, n. 1;
D.L. 9.2.2012, n. 5.

Costi:  Costo della carta di identità: euro 5,42. Rinnovo carta identità: nessun costo.

Tempi:  La carta di identità viene rilasciata immediatamente, contestualmente alla richiesta presentata presso lo sportello anagrafe (la richiesta si intende completa quando ci sono le tutte firme richieste dei genitori o degli esercenti la patria potestà).

 

Allegato  
- Informativa Protezione Dati Personali


Maggiorenni

La carta d'identità è il documento rilasciato dallo Stato italiano, tramite i Comuni, che attesta l'identità della persona.
Equivale al passaporto ai fini dell'espatrio negli Stati membri dell'Unione Europea e in quelli con i quali vigono particolari accordi internazionali (per i soli cittadini italiani).
Il Comune di Rezzato rilascia, al momento, esclusivamente la carta di identità cartacea.
Il requisito per il rilascio è essere cittadini residenti nel Comune.

VALIDITA' TEMPORALE
Ai sensi dell'art. 31 del Decreto Legge n. 112 del 25.6.2008, il documento ha una validità di 10 anni dalla data del rilascio.
L'art. 7 del D.L. 9 febbraio 2012 n. 5 reca nuove disposizioni relative alla scadenza dei documenti di identità: "I documenti di identità sono rilasciati con validità fino alla data, corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza, che sarebbe altrimenti prevista per il documento stesso". Per semplificare, quindi, le carte di identità rilasciate a partire dal 10.02.2012, scadranno il mese e giorno del proprio compleanno.

PROROGA DI VALIDITA' DELLA CARTA
Il Decreto Legge n. 112 del 25.6.2008, che ha aumentato la validità della carta di identità da cinque a dieci anni, ha stabilito che i documenti emessi dal 26.6.2003, quindi con scadenza dal 26 giugno 2008 al 26 giugno 2013, sono prorogati di ulteriori cinque anni mediante l'apposizione di un timbro sul retro del documento.

ATTENZIONE: La proroga può creare qualche problema per l'espatrio; infatti, come da circolare del Ministero dell'Interno n. 20 del 21.8.2009, il timbro di rinnovo non è accettato da: Egitto, Turchia, Tunisia, Croazia, Romania e Svizzera, ma può non essere riconosciuto anche da altri paesi esteri. Si consiglia pertanto, per chi non avesse il passaporto e dovesse recarsi all'estero, di rifare la carta di identità.

Adempimenti: 

CITTADINO MAGGIORENNE
Il richiedente deve presentarsi personalmente con la seguente documentazione:
- due foto tessere uguali e recenti (non possono essere utilizzate quelle apposte sul precedente documento scaduto o smarrito), a capo scoperto, stampate su idonea carta fotografica che non si alteri nel tempo
- carta di identità scaduta o in scadenza (che verrà eliminata dall'ufficio)
- se si tratta di prima richiesta del documento, altro valido documento di riconoscimento necessario per poter identificare il richiedente.
Inoltre:
il cittadino comunitario deve dimostrare la regolarità del soggiorno sul territorio italiano, mediante esibizione dell'apposita attestazione di regolarità del soggiorno.
Il cittadino extracomunitario deve dimostrare la regolarità del soggiorno sul territorio italiano, mediante esibizione di valido permesso di soggiorno o altro documento equipollente.

FURTO O SMARRIMENTO
In caso di furto o di smarrimento della carta di identità, in sede di richiesta di duplicato, è necessario presentare anche denuncia di smarrimento o di furto resa alle autorità competenti, nonchè altro valido documento di riconoscimento. Se non si possiede altro documento in originale, anche scaduto, e se presso l'archivio del Comune di Rezzato (o di altro Comune italiano) non è depositato il cartellino con fotografia relativo alla carta di identità rubata o smarrita, l'identificazione potrà avvenire esclusamente a mezzo degli organi di Polizia (art. 289 R.D. n. 635 del 6.5.1940 e Circolare Prefettura Modena 3.6.2010).

DETERIORAMENTO
In caso di deterioramento della carta di identità, il richiedente dovrà presentare contestualmente il documento in originale deteriorato.

VALIDITA' PER L'ESPATRIO
Il documento può essere rilasciato valido o non valido per l'espatrio.
Per i cittadini italiani la carta di identità è valida per l'espatrio nei Paesi dell'Unione Europea e altri Paesi con cui l'Italia ha speciali convenzioni.
Per quanto riguarda i cittadini stranieri, la carta d'identità è sempre rilasciata "non valida per l'espatrio", essendo valida solo sul territorio italiano.
Si invita a consultare il sito internet www.viaggiaresicuri.it, curato in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, per controllare e verificare la validità del proprio documento, od eventuali limitazioni ad esso, rispetto a particolari Stati esteri verso i quali si deve espatriare.
Per verificare i Paesi in cui è possibile recarsi con la carta di identità valida per l'espatrio, consultare "documenti validi per attraversamento frontiere" sul sito della Polizia di Stato - Passaporto.

ALTRE INFORMAZIONI
Cittadini non residenti nel Comune: ai cittadini non residenti le Comune la carta di identità viene rilasciata in casi eccezionali, per gravi e comprovati motivi (come previsto dalla Circolare Ministero Interno 5.11.1999), previo nulla osta del proprio Comune di residenza. La circostanza si verifica, ad esempio, in seguito al contestuale smarrimento della carta di identità e/o della patente di guida e/o del passaporto, laddove il titolare non risulti quindi piu' in possesso di alcun documento di identificazione.

Cittadini residenti all'estero (AIRE): i cittadini iscritti all'AIRE possono richiedere la carta d'identità sia presso il Comune di iscrizione AIRE, sia presso il Consolato italiano competente.

Richiedenti non deambulanti: coloro che per invalidità o inabilità temporanea non sono in grado di raggiungere i nostri uffici, possono incaricare un congiunto affinchè prenda contatto con gli sportelli per predisporre il documento; successivamente, il messo comunale si recherà a casa del richiedente per fare apporre la firma sul documento.

Indicazione dello stato civile e della professione: nella carta di identità non va indicato lo stato civile, salvo che ciò venga espressamente richiesto all'interessato. L'indicazione della professione è viceversa obbligatoria.

Il nulla osta del giudice tutelare (quando manca l'assenso dell'altro genitore) non deve essere stato rilasciato da piu' di sei mesi.

L'eventuale dichiarazione di assenso all'espatrio, predisposta in paese straniero da cittadino italiano e successivamente legalizzata presso il Consolato italiano all'estero, non deve ssere stata rilasciata da piu' di sei mesi.

CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA
Il Comune di Rezzato non rilascia attualmente la carta d’identità elettronica (C.I.E.).
Questa scelta è stata dettata da una serie di considerazioni.
Anzitutto il quadro normativo nazionale in materia non è ancora chiaro e l’indirizzo ministeriale – risalente ancora al decennio scorso – di promuovere la diffusione della carta elettronica ha subìto negli anni passati una secca battuta d’arresto, non solo per gli aspetti tecnici particolarmente complessi, ma anche per la imprescindibile necessità (mai risolta) di individuare le risorse economiche indispensabili agli enti locali per attivare questo servizio (la strumentazione è decisamente costosa). Rimangono, inoltre, da sciogliere a livello centrale alcune questioni: se debba essere obbligatoria per tutti, o dai 12 anni, e quale possa essere il costo per il cittadino. A ciò si aggiunge il vincolo per l’Italia di adeguarsi agli standard europei, i quali prevedono il rilascio di un’unica carta – con caratteristiche tecniche più affidabili delle attuali - che permetta di accedere a tutti i servizi, dall’anagrafe, alla sanità, ai servizi bancari. L’attuale C.I.E. invece serve solo come documento d’identificazione, ed è opzionale rispetto alla carta di vecchio tipo. Dunque il problema di fondo da risolvere è: la C.I.E. deve essere una chiave d’accesso a tutti i servizi digitali (si pensi alle numerose carte elettroniche attualmente in uso: Carta Regionale dei Servizi (C.R.S.), Carta Nazionale dei Servizi (C.N.S.), patente elettronica ecc….), o resta solo uno strumento di identificazione personale?
Il Comune di Rezzato rimane in attesa di evoluzioni normative che chiariscano il percorso che il Ministero intende seguire su questo tema.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
R.D. 18.6.1931, n. 773;
R.D. 6.5.1940, n. 635;
D.P.R. 30.12.1965, n. 1656;
L. 16.1.2003, modiifcata all'art. 3 della legge 1185/1967;
D.P.R. 6.8.1974, n. 649;
D.L. 25.6.2008, n. 112;
D.L. 13.5.2011, n. 70;
D.L. 24.1.2012, n. 1;
D.L. 9.2.2012, n. 5.

Costi:  L'importo dovuto per il rilascio della carta di identità è pari a € 5,42; in caso di rilascio di un duplicato il costo è di € 10,59.

Tempi:  La carta di identità viene rilasciata immediatamente.

Allegato:

-Informativa Protezione Dati Personali

Ultime notizie correlate a Carta Identità - maggiorenni , minorenni

PROROGA VALIDITA\' dei DOCUMENTI di riconoscimento e di identitÓ scaduti o in scadenza
PROROGA VALIDITA' dei DOCUMENTI di riconoscimento e di identitÓ scaduti o in scadenza
19-mar-20
Ulteriore proroga al 31 dicembre 2020 alle carta d'identità scadute dal 31 gennaio 2020: questa ....